Poesie natalizie

 
 
 
 
A Gesù Bambino
di Umberto Saba


La notte è scesa
e brilla la cometa
che ha segnato il cammino.
Sono davanti a Te, Santo Bambino!
Tu, Re dell’universo,
ci hai insegnato
che tutte le creature sono uguali,
che le distingue solo la bontà,
tesoro immenso,
dato al povero e al ricco.
Gesù, fa’ ch’io sia buono,
che in cuore non abbia che dolcezza.
Fa’ che il tuo dono
s’accresca in me ogni giorno
e intorno lo diffonda,
nel Tuo nome.


Con amorevole scampanio passa tra il chiarore delle candele,
dolce come profumo di bosco, il periodo natalizio
e una sobria felicità sparge sulla soglia
i bei fiori del passato.

La mano stringe la mano in stretto cerchio
e l'antica canzone di Dio e del cristiano
freme nelle anime annunciando silenziosa
che il più piccolo dei mondi è quello più grande.
Joachim Ringelnatz


Il cuore si emoziona, felice,
nel bel periodo di Natale!
Sento lontano le campane della chiesa
che mi chiamano col caro suono familiare
nel quieto splendore di una favola.
Theodor Storm



C’era
di Juan Ramon Jmenez


L’agnello belava dolcemente.
L’asino, tenero, si allietava
in un caldo chiamare.
Il cane latrava
quasi parlando alle stelle.
Mi svegliai…Uscii. Vidi orme
celesti sul terreno
fiorito
come un cielo capovolto.
Un soffio tiepido e soave
velava l’alberata:
la luna andava declinando
in un occaso d’oro e di seta
apersi la stalla per vedere se Egli
era là…
C’era…

E’ nato! Alleluia!
di Guido Gozzano

E’ nato il sovrano bambino,
è nato! Alleluia, alleluia!
La notte che già fu sì buia
risplende di un astro divino.
Orsù, cornamuse, più gaie
suonate! Squillate, campane!
Venite, pastori e massaie,
o genti vicine e lontane!
Non sete, non molli tappeti,
ma come nei libri hanno detto
da quattromill’anni i profeti,
un poco di paglia ha per letto.
Da quattromill’anni s’attese
a quest’ora su tutte le ore.
E’ nato, è nato il Signore!
E’ nato nel nostro paese.
Risplende d’un astro divino
la notte che già fu sì buia.
E’ nato il Sovrano Bambino,
è nato! Alleluia, alleluia!
 
 
Torna alla lista