I Dirlinger

Alcuni anni dopo i Dirlinger, un popolo di minatori, occuparono le terre poste all’imbocco della valle “Locherer Tal”.
 
 
 
 
Tra i Salvàn e i Dirlinger era guerra costante. Lo scontro decisivo e più cruento si ebbe quando i Dirlinger reclamarono per sé la “Grunschafts-Alm”. Pur vantando tra le proprie schiere uomini forti e valorosi, i Salvàn perdettero comunque la battaglia.
Ancora a distanza d’anni, l’unico sopravvissuto tra i Salvàn, l’uomo dei ghiacci, vagava alla ricerca dei suoi cari, senza trovarne traccia. Ma i Dirlinger non avrebbero gioito a lungo di quella vittoria. Per cominciare, i ricchi avevano promesso ai poveri che a loro sarebbe spettata la terra migliore. Ma i ricchi non mantennero la loro promessa. Allora uno dei poveri si diresse nel luogo chiamato "Panche delle streghe", per chiedere al diavolo di scagliare contro di loro la peste. Fu così che tutto andò distrutto, e anche nei dintorni della malga più splendida non crebbero che piante selvatiche.
 
 
Torna alla lista