Re Laurino

La prima tappa del tour di Laurino conduce al Rifugio Catinaccio, con spettacolare vista panoramica sul Regno del leggendario re dei nani che considerava il Catinaccio il suo più grande motivo d'orgoglio.
 
 
 
 
Sui prati della malga Moser Laurino incontrò il suo grande amore, la principessa Similde. Le chiese la mano, invano, e poi la rapì! Il tour di Laurino conduce fino al passo di Costalunga, attraverso il quale avanzarono il fratello di Similde e il re degli Ostrogoti Teodorico che liberarono la principessa. Laurino si infuriò. Improvvisamente i fiori dell'amore si trasformarono in una spina negli occhi e il re maledì il Catinaccio! "Né il giorno luminoso, né la notte scura dovranno più rivedere la magnificenza delle rose“ Ma Laurino dimenticò il crepuscolo, il momento che divide il giorno dalla notte. Da allora, di sera e di mattina, il Catinaccio si colora di rosso." Per fortuna! Quando il sole riposa dietro alle vette, le Dolomiti si tingono di rosa.
 
 
Torna alla lista